Massey Ferguson

Gruppo AGCO

 
 

Massey Harris Mod. 22

Massey Harris Mod. 22

Inizio produzione Anno 1948

Harry Ferguson, figlio di agricoltori irlandesi è un tipo piuttosto sveglio: a 27 fa volare un aeroplano di sua costruzione. qualche anno dopo assume la rappresentanza dell’Overtime, un trattore americano ben accolto sul mercato britannico. Durante il primo conflitto mondiale, su invito del governo, visita le aziende agricole organizzando dimostrazioni sull'utilizzo dei trattori nell'aratura.

Il primo sistema-aratro Ferguson è destinato al trattore Eros, una trasformazione agricola della vettura Ford modello T molto diffusa nelle campagne americane e inglesi. L'arrivo in Gran Bretagna nel 1917 del trattore Fordson, spinge Ferguson a realizzare uno specifico aratro che vende negli Stati Uniti con successo. L'aratro Ferguson è leggero e maneggevole, può essere gestito dallo stesso conducente, ma soprattutto riduce al minimo la spiacevole tendenza del Fordson di ribaltarsi all'indietro quando l'aratro incontra un ostacolo solido.

Massey Harris Mod. 101 R

Massey Harris Mod. 101 R

Inizio produzione Anno 1941

Ferguson continua le sue ricerche e nel 1933 realizza un trattore che compendia tutte i suoi studi con l'intento di dimostrarne la validità. Nasce il "Black Tractor" (trattore nero), un veicolo compatto, leggero, destinato a introdurre una delle più grandi innovazioni nel settore della meccanizzazione agricola: il sollevatore idraulico con comando automatico dello sforzo di trazione.

Nel 1938 Ferguson e Ford si accordano: l’americano costruirà un nuovo trattore con di sollevatore a tre punti che cederà a Ferguson, il quale provvederà ad equipaggiarlo con gli attrezzi appropriati, e a creare una rete di agenti per la loro commercializzazione. L'accordo dura sino al luglio 1947 quando sono già stati costruiti oltre 300 mila Ford "Ferguson System". Ferguson costruisce un trattore completamente suo che nasce nel 1946 e porta la sigla TE 20. Con diverse motorizzazioni (benzina, petrolio e gasolio), in 10 anni ne verranno costruiti oltre 650 mila esemplari.

Ferguson Mod. TE 20

Ferguson Mod. TE 20

Inizio produzione Anno 1946

Le caratteristiche tecniche di questo trattore, il suo successo e una organizzata rete di vendita estesa in molti paesi del mondo, attraggono l'interesse di alcuni grandi gruppi industriali. Fra questi c'è la Massey-Harris, una compagnia canadese fondata nel 1891 che il 14 agosto del 1953 acquista la società e i brevetti di Ferguson, assumendo prima la denominazione di Massey-Harris-Ferguson quindi di Massey-Ferguson o MF come si chiama oggi.

Un anno dopo, nel maggio del 1954, a settanta anni, Harry Ferguson lascia l'azienda per continuare ad occuparsi del mondo dei trasporti da libero ricercatore. Prima della sua scomparsa avvenuta nel 1960, avrà l'opportunità di portare il suo contributo al settore della trazione integrale creando il "giunto Ferguson" ancora oggi impiegato nella gestione delle 4 ruote motrici.